giovedì 22 aprile 2010

Finlandia. Decine di casi di pedofilia nella Chiesa luterana. Nessuno nella Chiesa Cattolica

Clicca qui per leggere la notizia segnalataci da Alberto. Qui una traduzione.
Kung e Mancuso sono pregati di commentare...

18 commenti:

Anonimo ha detto...

ma cosa c'è da commentare?
il fatto che in finlandia ci siano padofili luterani e non cattolici risolve il preblema?
mah..

Raffaella ha detto...

No, ma siamo curiosi di verificare come agiranno i media.
R.

Anonimo ha detto...

Non è difficile da capire. Se uno insiste contro ogni evidenza a collegare pedofilia e celibato, ha il dovere di commentare.
Alberto

Raffaella ha detto...

Esatto!
R.

Anonimo ha detto...

i media di solito si interessano poco sia di finlandia che di luterani, quindi..

Anonimo ha detto...

a me sembra che siano rimasti in pochi ad associare celibato e pedofilia

Alessandra Mirabella ha detto...

X Anonimo: sì in effetti sono rimasti in pochi: Kung, Zevi, La direttrice del TG3.
Peccato che questi pochi vengano pubblicati in prima pagina e le loro parole vengano considerate come il Vangelo....

Anonimo ha detto...

@Anonimo delle 14:39

Non c'è nulla da commentare, e non risolve il problema, perché a parte il Papa e pochi altri, NESSUNO vuole risolvere il problema.
Un problema si risolve quando di questo problema si cercano le cause per arginarlo in OGNI sua manifestazione.
In realtà in questi ultimi mesi io ho sentito parlare di preti pedofili a tal punto che mi pare ci siano più preti pedofili in giro che preti!
Che i casi di pedofilia nella chiesa evangelica non interessino e non creino scandalo, significa che non è la pedofilia in se a creare scandalo, ma che ciò possa avvenire nella chiesa cattolica.
Ciò non significa che il Papa non abbia ragione e non debba continuare, ma ci fa capire che quei moralisti che sputano addosso al Papa, alla Chiesa e a noi semplici fedeli, altro non sono che degli ipocriti!
Jacu

Vatykanista ha detto...

Vittima denuncia papa, Bertone e Sodano
Per frode e insabbiamento

22 aprile, 12:36


NEW YORK - Una vittima di padre Lawrence Murphy, il prete molestatore del Wisconsin accusato di aver abusato di 200 ragazzini sordomuti in una scuola di Milwaukee, scende in piazza contro il Vaticano accusando le più alte gerarchie ecclesiastiche di frode e insabbiamento. L'azione legale federale, annunciata oggi in una conferenza stampa a St. Paul in Minnesota, ha come bersagli la Santa Sede, papa Benedetto XVI e i cadinali Tarcisio Bertone e Angelo Sodano. Gli avvocati della vittima, Jeff Anderson e Mike Finnegan, sono in possesso di lettere raccomandate della vittima di padre Murphy al Vaticano in cui nel 1995 si chiede aiuto per ridurre il sacerdote allo stato laicale. Anderson e Finnegan affermano che le lettere furono ricevute ma rimasero senza risposta. Nell'azione legale si chiede al Vaticano di consegnare le liste dei preti molestatori e i dossier segreti su tutti i casi di abuso da parte del clero.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati


http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2010/04/22/visualizza_new.html_1765258108.html


(Non esiste un Anderson per i Luterani??)

Maria ha detto...

Oh, ci sarebbe da commentare eccome! Quanto si imprimerebbe, un bel primo titolo su queste notizie, nella testa di certe teste vuote, che prendono per oro colato certe testate! E soprattutto in quelle della gente comune, che si fa imbottire in buona fede!

Bastardlurker ha detto...

Forse perchè i cattolici in Finlandia sono solo 10mila, lo 0,2% della popolazione?

http://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_cattolica_in_Finlandia

Raffaella ha detto...

Si', e' scritto nel titolo!
Si parla di chiesa piccola.
Il problema e' un altro...perche' nessuno ne parla?
R.

Anonimo ha detto...

Se si considera il fatto che nonostante tutte le vittime, Kung e professori di teologia., ci son volute le veline vaticane per aizzare la canea, si capisce perché la sola cosa che interessa è che il Papa si celistinizzi. E poi i luterani sono pastori mica sacerdoti.Eufemia

Raffaella ha detto...

Chissa' chi erano i Kung al tempo di Celestino.
Non ne abbiamo notizia...
Sappiamo solo che Celestino V e' santo mentre Bonifacio VIII non gode di "buona stampa".
:-)
R.

Vatykanista ha detto...

Eufemia, in effetti le accuse (alla faccia di chi stabilisce il link celibato-pedofilia) sarebbero stati principalmente collaboratori laici dei pastori. (E gli abusi sarebbero stati principalmente su pre-pubescenti).

Anonimo ha detto...

i collaboratori delle chiese luterane evangeliche non sono "volontari" ma sono in genere persone preparate e formate teologicamente per cui li paragonerei ai nostri diaconi..
per questo sono parte della chiesa e non esterni.

Vatykanista ha detto...

"Celestinizzarsi" ?


La realtà spesso supera la fantasia.

Dalla newsletter di Radio Vatikan di ieri:

"Schweiz
Der emeritierte Weihbischof Peter Henrici geht davon aus, dass Benedikt XVI. spätestens bis zum 800. Jubiläum des Geburtsjahres von Papst Coelestin V. sein Amt niederlegen wird. Das sagte er in einem Interview mit der Zeitschrift „Sonntag“. Coelestin V. war der bisher einzige Papst der Kirchengeschichte, der sein Amt aus eigenem Antrieb niederlegte. Er kam 1215 auf die Welt. Der Jesuit Peter Henrici war von 1960 bis 1993 Professor für Neuere Philosophiegeschichte an der Gregoriana in Rom. 1993 wurde er Weihbischof in Chur, und bis 2003 war er Bischofsvikar mit Sitz in Zürich. Henrici halte den Rücktritt Benedikts für wahrscheinlich. Darauf deute eine symbolische Handlung hin: Bei einer Wallfahrt zum Grab von Coelestin V. legte Benedikt dort sein Pallium nieder. Außerdem habe Kardinal Joseph Ratzinger bereits in der Apostolischen Konstitution über die Papstnachfolge gleich mehrmals festgehalten, dass die neuen Regeln der Papstwahl auch dann Gültigkeit hätten, „wenn der alte Papst noch lebt“. Das bestätige, so Henrici, dass für den jetzigen Papst eine Amtsniederlegung vor seinem Tod durchaus denkbar sei. (sonntag/kath.ch) "

Anonimo ha detto...

"perché non ci si occupa della finlandia" ah si perché fino a prima dello scandalo ogni telegiornale italiano aveva un corrispondente in irlanda, ogni talkshow parlavadi abitudini irlandesi,e del vestire irlandese, era inevitabile non occuparsi dell'irlanda


la chiesa cattolica é picclissima in finlandia, mentre quella protestante émaggiornaza, appunto come in irlanda la chiesa cattolica é maggioranza e la luterana é minoranza, e oora come cisiamo occupati della maggioranza cattolica occupiamoci della maggioranza protestante? no?

Max