martedì 20 luglio 2010

Viaggio nel Regno Unito: il Papa è in pericolo? Una minaccia islamica mette particolarmente in allarme

Clicca qui per leggere la notizia. Qui una traduzione.
Qui il commento di Fr. Z. Grazie per la segnalazione. Preghiamo affinche' tutto sia controllato. Non escluderei comunque una certa strategia nell'allontanare i fedeli dalle messe del Papa. Occhi aperti, quindi!E l'Inghilterra si renda conto che e' in gioco la sua...di faccia!

12 commenti:

Anonimo ha detto...

A noi cristiani è chiesto di pregare ed affidare il viaggio del Santo Padre anche a San Michele Arcangelo.

Anonimo ha detto...

Penso anch'io a una strategia della paura che ha accompagnato quasi tutti i viaggi del nostro Benedetto all'estero. Mirata magari a scoraggiare le persone a presentarsi in massa alle messe e diminuire così il pericolo. La perfida albione ha la possibilità di dimostrare di essere in grado di fronteggiare brillantemente ogni situazione dovesse presentarsi. In caso contrario perderà clamorosamente e definitivamente lo scarso prestigio che ancora gli rimane.
Quanto a noi abbiamo una formidabile arma di difesa: la preghiera con cui accompagneremo il nostro Papa e i pellegrini che lo andranno a scoltare. Affidiamo questo viaggio all'intercessione di Maria Santissima, al Card. Newnman e a san Michele Arcangelo.
Alessia

laura ha detto...

Il Papa è sempre in pericolo. Attentato a Giovanni Paolo II a piazza san Pietro, aggressione a Benedetto XVI (vera o presunta nella notte di Natale) in Basilica di San Pietro!!!! La Madonna e lo Spirito Santo Lo accompagnano e nessuno Gli farà del male

Maria ha detto...

Condivido il commento di Laura...e ovviamente, preghiere intensificate ;)

mariateresa ha detto...

Sì, Alessia , pregheremo con fiducia.C'è un'altra santa inglese che ho conosciuto nel blog di padre Finnegan, santa Margareth Clitherow.Quanto a coraggio nella testimonianza, non è seconda a nessuno, ve lo assicuro. Credo che ci sia anche un film su di lei, La perla di York.

euge ha detto...

Io non sarei così ottimista....... la minaccia esiste ....... E' vero che anche sul viaggio in Turchia gravava una minaccia simile ma, la cosa con l'avvicinarsi del viaggio, si andò mano mano calmando. A mio avviso, prima di prenderla solo come un tentativo di impaurire la gente e mandare deserte o quasi le celebrazioni, bisognerebbe verificare e mi auguro che chi è preposto a questa funzione lo faccia senza farsi cogliere poi impreparato. Dalla caduta di Natale nella Basilica il Papa si e rialzato e per grazia di Dio, tutto è andato bene ma, l'attentato di matrice islamica e ben altro lo sappiamo; per giunta gli inglesi si toglierebbero dalle scatole, una persona che gli sta dando non poco fastidio! Forse qualcuno mi darà della mengrama oppure di una persona dalla fede molto fragile .......... beh in effetti la mia fede è ancora traballante ed il pensiero di perdere una guida come Benedetto, non può che suscitare in me sentimenti di preoccupazione gli stessi che si provano per una persona che si sente vicina ogni giorno!

Pincopallino ha detto...

Ma perchè Raffaella l'Inghilterra ha ancora una faccia??????????? da difendere?

Anonimo ha detto...

Quello della minaccia islamica e' lo spauracchietto piu' facile da agitare dopo l'11 settembre 2001 ma la vedo dura che facciano qualcosa del genere li: innanzitutto vorrebbe dire che l'intelligence UK ormai esiste solo nei film di 007, seconda cosa non hanno quel tipo di "supporto logistico" locale che potevano avere molto piu' facilmente a Cipro, tanto x restare nel recente.
Oltretutto una figuretta di questo tipo metterebbe in totale pericolo le relazioni tra UK e resto del mondo, se un capo di stato estero puo' essere ammazzato con tanta (supposta) facilita', e questo e' proprio cio' che tutti gli inglesi ora vogliono evitare.
Hanno gia' abbastanza problemi con l'oil spill della BP e quasi la meta' dei "fondi pensione" UK sono patriotticamente investiti su azioni BP; se succedesse un qualcosa al papa sarebbe un disastro nazionale per loro.

euge ha detto...

Beh, per fare un attentato basta anche una persona che si faccia saltare........Sull'efficienza dei servizi segreti inglesi e da tempo che nutro seri dubbi; peraltro, per quello che interessa all'UK ed ai panni sporchi da lavare in casa funzionano ma, solo per loro tornaconto e poi non credo che che gli impotyi più di tanto perdere la faccia con il resto del mondo.....Perchè come ha detto Pincopallino hanno mai avuto una faccia da difendere con tutto quello che hanno combinato a casa loro? tra scandali, scandalucci e regolamenti di conti nella famiglia di sua Maestà?

Anonimo ha detto...

E' difficile trovare nei media inglesi qualcosa di positivo nei confronti del Papa. Magari i gay non faranno attentati ma qualcosa di rumoroso sarà d'aspettarselo. Eufemia
GB: GOVERNO RIMUOVE PETIZIONE ANTI-PAPA DAL SUO SITO WEB =

(ASCA) - Roma, 20 lug - Il governo britannico ha rimosso dal
proprio sito web una petizione contro la visita di papa
Benedetto XVI in Gran Bretagna, prevista dal 16 al 19
settembre. La petizione chiedeva al primo ministro di
dissociarsi dalle ''posizioni intolleranti'' del pontefice su
gay, ricerca scientifica, condizione femminile e Aids, e di
non offrire sostegno economico al suo viaggio. L'ex-primo
ministro laburista, Gordon Brown, aveva incoraggiato i
cittadini a lanciare petizioni - una antica tradizione della
democrazia britannica - usando la piattaforma web del
governo, con la promessa che se avessero raccolto un numero
considerevole di firme avrebbero ricevuto una risposta
ufficiale.
La petizione anti-papa aveva raccolto 12.300 firme ma il
suo estensore, l'attivista dei diritti dei gay Peter
Tatchell, ha spiegato che non era piu' possibile firmarla dal
mese di aprile.
''L'ufficio del primo ministro aveva promesso che la
petizione sarebbe rimasta aperta fino all'arrivo del papa in
Gran Bretagna'', ha aggiunto.
asp/mcc/ss
201919 LUG 10
NNNN

Anonimo ha detto...

cON MOLTA EDUCAZIONE DICO CHE INGHILTERRA NON LO VOGLIAMO....NN CI INTERESSA VEDEE LA SUA FACCIA DAL VIVO....SONO ITALIANO MA ORMAI LA MIA MENTE E IL MIO CUORE SONO INGLESI....NOI RISPETTIAMO NN DISCRIMINIAMO NESSUNO...LA PREGO PAPA STIA A ROMA QUI NN E' GRADITO

Raffaella ha detto...

Certo non discriminate nessuno e rispettate tutti...tranne il Papa!
Sono orgogliosa di essere italiana.
R.