lunedì 29 novembre 2010

Una bruttissima notizia. Il diktat dell'Alta Corte: "Niente grazia per Asia Bibi"

Clicca qui per leggere la brutta notizia segnalataci da Alessia.
Vi risulta che lo Spiegel se ne sia mai occupato?

21 commenti:

Anonimo ha detto...

Chi lo Spiegel? Hanno altro da fare i fetentoni.
Alessia

Bastardlurker ha detto...

Der Spiegel se ne è occupato tutte le settimane (Der Spiegel è un settimanale ndB)


Gotteslästerung in Pakistan: Christin soll am Galgen sterben
SPIEGEL ONLINE - Panorama - 11.11.2010
http://www.spiegel.de/panorama/gesellschaft/0,1518,728521,00.html

Gotteslästerung in Pakistan: Minister will sich für Christin einsetzen
SPIEGEL ONLINE - Panorama - 12.11.2010
http://www.spiegel.de/panorama/gesellschaft/0,1518,728888,00.html

Pakistan: Eine Ziege, ein Streit und ein Todesurteil
SPIEGEL ONLINE - Panorama - 19.11.2010
http://www.spiegel.de/panorama/gesellschaft/0,1518,729847,00.html

Todesurteil wegen Gotteslästerung: Pakistans Regierung stellt Christin Begnadigung in Aussicht
SPIEGEL ONLINE - Panorama - 25.11.2010
http://www.spiegel.de/panorama/justiz/0,1518,731097,00.html

Raffaella ha detto...

Grazie!
Buono a sapersi...
R.

Anonimo ha detto...

questo succede quando si usano come pretesto storie drammatiche come quella di asia bibi per dar contro a chi non ci piace.

Raffaella ha detto...

E viceversa...
R.

Anonimo ha detto...

Continuo a pregare. se non altro servirà per la vittima di questa terribile vicenda. La mancanza di libertà religiosa è una realtà drammatica e immodificabile in ceerti paesi. sembra che il diaologo sia impossiibile purtroppo.

Anonimo ha detto...

Io non accetterei reprimende da uno/una che sentenzia anonimamente.
Ora compaiono due anonimi, come si fa a capire se si tratta della precedente persona o meno? Impossibile dialogare in questa situazione, ma forse gli "anonimi" non lo vogliono.
Alessia

Anonimo ha detto...

Quanto a Der Spiegel che è e contina a rimanere un settimanale fazioso e anticattolico, fa piacere che abbia trovato un inaspettato impeto di umanità nei confronti dell'innocente Asia Bibi, per la cui salvezza TUTTI preghiamo.
Alessia

Anonimo ha detto...

adesso si butta il discorso sugli anonimi...
e di quei "fetentoni" dello spiegel?
è colpa degli anonimi se si fanno accuse infondate?

Raffaella ha detto...

Basta provocazioni!
Chi vuole postare si firmi.
R.

Anonimo ha detto...

è ufficiale.
la colpa è degli anonimi.

jack

gemma ha detto...

non è colpa degli anonimi, ma fare gli anonimi è come suonare il campanello in casa d'altri senza presentarsi. La mia disapprovazione nei confronti degli anonimi non è cosa di oggi e fosse per me chi non si firma anche solo con un'iniziale non entra. Non ho capito bene cosa intende l'anonimo delle 12.53 ma da parte cattolica ci sono stati appelli anche per chi è stato giustiziato negli Usa. E proprio non ci riesco a farmi piacere chi condanna a morte una donna non certo colpevole di aver tolto la vita a qualcun altro ma di professare una fede religiosa diversa. E non mi piacciono nemmeno quelli che tacendo acconsentono. Idem quelli che approfittano del nostro dispiacere (reale) per provocare

Anonimo ha detto...

Il sig. Bast. una cosa la dice bene. Il Der Spiegel è un settimanale. Infatti i quattro articoletti sono usciti solo all'interno del sito online. Il settimanale non mi pare che abbia ritenuto Asia Bibi degna nemmeno di un articolo. Mentre pullulano gli articoli scandalistici sul clero.
http://www.spiegel.de/spiegel/print/index-2010-48.html
http://www.spiegel.de/spiegel/print/index-2010-47.html
http://www.spiegel.de/spiegel/print/index-2010-46.html
http://www.spiegel.de/spiegel/print/index-2010-45.html

Alberto

Raffaella ha detto...

Grazie Alberto!
R.

Bastardlurker ha detto...

Quindi il sito internet non vale?

Comunque leggendo gli indici degli ultimi numeri del settimanale non pullulano neanche gli articoli scandalistici sul clero cattolico.

Raffaella ha detto...

Beh, la mia domanda riguardava il settimanale cartaceo non il sito internet.
R.

Anonimo ha detto...

In effetti lo Spiegel, tutto preso dalla sua missione antipapista ha trovato un altro bersaglio, il vescovo di Limburg Tebartz, contro cui ha cominciato una campagna alla Mixa. Finora è accusato di parcheggiare la sua BMW, con autista, in zona pedonale accanto all'episcopio. Mandare qualche giornalista in Pakistan è più difficile, Eufemia

Anonimo ha detto...

non conosco il vescovo, ma bmw e autista é la cosa che mi da più il voltastomaco, non fate come i principi di questo mondo, siate servi l'un laltro, non primeggiate.
Spero tanto che non sia di quelli che dice che ci tiene alla tradizione e al Vangelo

Max

Anonimo ha detto...

Secondo il vescovo si tratta del suo collaboratore e non darei troppa importanza alla BMW. Anche il Papa ha in uso non so quante Mercedes, BMW, ecc. regalate dai vari AD. Con Mixa si insisteva sempre sui tappeti messi sui pavimenti della cattedrale e sui vini acquistati per poi passare alle accuse di maltrattamenti e molestie infondate.Quasi tutti i nuovi vescovi nominati dal Papa sono stati accusati di coprire pedofili, di scialacquare i soldi degli orfanelli,di omofobia, ecc., tant'è che sono tutti terrorizzati meno Marx che si è subito adeguato alle delazioni pilotate,pur senza denunce delle presunte vittime. Il Papa sta tentando la "reconquista", ma sembra una missione impossibile. Eufemia

Bastardlurker ha detto...

Denunciare i preti pedofili ostacolo alla "reconquista" di SS BXVI?

E poi ci dovremmo preoccupare del fanatismo in Pakistan...

Raffaella ha detto...

I nuovi vescovi non hanno nulla a che vedere con i preti pedofili.
R.