lunedì 1 novembre 2010

Buona Festa di Ognissanti a tutti :-) La festività del 1 novembre. I santi fanno bella la Chiesa (Cabra)

Vedi anche:

Centomila ragazzi di AC a San Pietro: i "minicommenti" dei giornaloni

Incontro fra Gary Bergeron e padre Lombardi nella sede di Radio Vaticana (Fumis)

Un servizio della televisione svizzera ci illumina: guardate quale partito c'è dietro la manifestazione contro i preti pedofili

Gary Bergeron raggiunge Padre Lombardi a Radio Vaticana per salutarlo

Inizia a farsi strada la verità. Intervista a uno degli organizzatori della manifestazione di stasera, Gary Bergeron: Papa Benedetto XVI è il primo Papa a parlare apertamente della pedofilia come crimine (RSI)

Una domanda alle vittime dei preti pedofili: perchè non avete manifestato prima? Un quesito ai media: come mai non avete aiutato prima gli abusati? Per tutti: perchè nessuno si occupa di Maciel e delle sue vittime?

Liberati gli ostaggi nella chiesa siro-cattolica di Nostra Signora della Salvezza. Bilancio pesante: almeno 7 morti e 20 feriti (Agi)

Ci dispiace per i Romani ma siamo contenti per questa bella notizia: città invasa dai ragazzi dell'Azione Cattolica :-)

La dichiarazione di Padre Lombardi: C'erano i giornalisti e le televisioni ma i promotori dell'iniziativa non li ho visti, così sono tornato in ufficio alla Radio Vaticana

Padre Lombardi minimizza la contestazione: "Non è successo nulla"

Pio XII e il dogma popolare (Angela Ambrogetti)

In mezzo ai ragazzi il Papa si «sente ringiovanito» e, al contempo, responsabile come un nonno (Giansoldati)

Il Papa: Dio non esclude nessuno, né poveri né ricchi. Dio non si lascia condizionare dai nostri pregiudizi umani, ma vede in ognuno un’anima da salvare (Adnkronos)

Il Papa ai ragazzi di Ac: «Ecco la via della santità» (Muolo)

L'invasione di Roma. E un gran dialogo. L'incontro del Papa con i ragazzi di AC (Rondoni)

Il Papa all’Angelus: “Dio non esclude nessuno, né poveri né ricchi. Dio non si lascia condizionare dai nostri pregiudizi umani, ma vede in ognuno un’anima da salvare” (R.V.)

Il Papa: "Dio non esclude nessuno, né poveri né ricchi". Dopo l'Angelus Benedetto XVI ricorda Mons. Szilard Bogdanffy, vescovo e martire del comunismo (Izzo)

Il Papa: "Dio non esclude nessuno, né poveri né ricchi. Dio non si lascia condizionare dai nostri pregiudizi umani, ma vede in ognuno un’anima da salvare ed è attratto specialmente da quelle che sono giudicate perdute e che si considerano esse stesse tali" (Angelus)

Martini invita a riscoprire lo "spirito" del Concilio. Lo spirito? Non sarebbe meglio invitare a leggere i testi? Non contento, definisce "sterile" la polemica sulla continuità o discontinuità con la Tradizione

Dalla parte di Ruby, dalla parte di Sarah: il bellissimo editoriale di Lucio Brunelli (per meditare!)

Luce del Mondo: Il Papa, la Chiesa ed i Segni dei Tempi. Introduzione di George Weigel. Qualche anticipazione sulle domande che Peter Seewald ha posto a Benedetto XVI

Il Papa: l'università può essere il luogo della ricerca della verità solo quando è libera da ogni strumentalizzazione e tornaconto per fini politici e di altro tipo (Izzo)

PRENOTA DA SUBITO LA COPIA DEL LIBRO INTERVISTA DEL SANTO PADRE
________________________________________________

Buona festa di Ognissanti a tutti gli amici del blog :-)))

La festività del 1 novembre

I santi fanno bella la Chiesa

di Pier Giordano Cabra

Amo i santi perché la loro frequentazione mi rende ottimista. Quando li incontro, nella memoria della Chiesa o nella vita quotidiana, mi sento portato altrove dal soffio tonificante dello Spirito, lungi dai lamenti catastrofici sul nostro tempo, al di sopra dell'amarezza desolante e dalla sfiducia nel futuro.
Essi soffrono per il male, ma sanno che il bene è più forte. Non si lamentano. Pregano e agiscono. Prima di denunciare gli altri, fanno i conti con se stessi, mettendo ordine in casa propria.
Amo i santi perché hanno fatto e fanno bella la Chiesa.
Quando sento, anche in questi giorni, voci di sfiducia nei suoi confronti, mi onoro di presentarli, con una punta di orgoglio familiare, come i risultati più riusciti delle sue fatiche, i fiori più profumati del suo campo, la sua gloria, sempre vivi e nuovi anche negli inverni più gelidi.
Amo i santi perché in ciascuno di loro riconosco un tratto del volto di Cristo.
E, contemplando la loro straordinaria varietà, mi viene da pensare che la storia abbia per scopo segreto quello di comporre, epoca dopo epoca, il disegno dell'incomparabile volto del mio Signore, proprio attraverso le loro sempre nuove fattezze: in uno il suo volto sofferente, nell'altro il volto rasserenante, in quello il volto misericordioso, nell'altro il volto operoso.
Sempre un volto con lo sguardo verso l'alto, per meglio servire chi sta accanto.
Amo i santi feriali, quelli che crescono silenziosamente nelle persone che corrono dalla mattina alla sera per onorare il loro compito, e talvolta non sanno di alimentarli dentro di sé, tanto sono umili e generose.
Esse sorridono là dove altri imprecano, sono fedeli là dove altri desistono, perdonano là dove altri covano vendetta, "lieti nella speranza, costanti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera" (Romani, 12, 12).
Amo i santi perché son partiti da mediocri come me, ma guardando Te, o mio Signore, si sono staccati da se stessi, si sono messi a disposizione del tuo Spirito e in tal modo sono stati inventivi, contribuendo a risolvere problemi di annuncio, di servizio, di dialogo, di convivenza, di rinnovamento.
Non mi stancherò mai di amare i santi perché spero sempre che mi diano una mano per camminare libero come loro lungo la loro via, che è la tua.
Perché lì, sulla tua e loro strada, Tu possa trovami quando mi comanderai di venire a te, a lodarti per sempre assieme a loro.

(©L'Osservatore Romano - 31 ottobre 2010)

8 commenti:

sonny ha detto...

Buongiorno cara Raffaella e buona festa anche a te. Una festa macchiata dalla tragedia in Iraq che, purtroppo, ha preso le sembianze di una strage:

http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201011010734-est-rt10006-iraq_uccisi_37_ostaggi_e_7_militari_nel_blitz_in_chiesa

Preghiamo per questi nostri fratelli e sorelle.

mariateresa ha detto...

cara, buona festa anche a te.
Volete ridere? Allen è l'unico che parla epubblica la lettera di PadreLombardi alla manifestazione di ieri

http://ncronline.org/blogs/ncr-today/vatican-asks-victims-see-church-ally-fighting-abuse

Come nota Teresa Benedetta, questa vicenda doveva essere un bang ed è finita appunto in peto (dico io).
Ma la malafede imperante, nonostante le entrature evidenti dentro le agenzie di stampa di questi gruppi, sono evidenti nel fatto che nessuno ha pubblicato la lettera di padre Lombardi.

Raffaella ha detto...

Buona Festa nella preghiera, carissime :-))

Grazie, Mariateresa per la segnalazione! Non so se ridere o permettere alle calzette di scivolare lungo la scala...
Meglio la prima...
R.

Il papa è il mio padre spirituale ha detto...

Buona Festa di Ognissanti a tutti! Imploriamo nella Comunione dei Santi "venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà, dacci il nostro pane quotidiano, LIBERACI DAL MALE!"

euge ha detto...

A tutti gli amici e le amiche di questo blog TANTISSIMI AUGURI DI BUONA FESTA DI TUTTI I SANTI.

UN AUGURIO ED UN ABBRACCIONE GRANDE GRANDE AL NOSTRO PAPA BENEDETTO XVI.

Anonimo ha detto...

Buona festa a tutti! Che Maria Santissima e i Santi in Cielo ci proteggano contro il male e proteggano il nostro Papa e la Chiesa tutta.
Alessia

Maria ha detto...

Buona festa a tutti voi, che i Santi ci aiutino a sopportare tutte queste "tempeste" che non accennano a passare!

Raffaella ha detto...

Ancora buona Festa a tutti :-))