sabato 18 settembre 2010

Il Papa incontra le vittime e si commuove


Vedi anche:

Benedetto XVI incontra un gruppo di vittime di abusi sessuali (Zenit)

Il Papa in visita alla casa di riposo "San Pietro": diretta web e Sky (non su TV2000 e Telepace)

Gb, il Papa incontra cinque vittime di preti pedofili (Tgcom)

Su Twitter Vecchi fornisce altri particolari sull'incontro del Papa con le vittime

IL PAPA HA INCONTRATO CINQUE VITTIME DI ABUSI SESSUALI

L'affetto della gente per le strade di Londra (Gisotti)

Simon Heffer si dice "choccato" per l'aggressività dei suoi amici atei contro il Papa. Considerazioni interessanti ma non dia lezioni a noi Italiani!

Padre Lombardi: un viaggio oltre le aspettative (R.V.)

L'arcivescovo di Canterbury: previsioni sbagliate sulla visita del Papa. Accoglienza calorosa (Radio Vaticana)

Il Papa coi giovani dopo la Messa (video Rome Reports)

Il Papa e i pregiudizi (Fabio Cavalera)

Padre Lombardi: c'è disaccordo ma non imbarazzo per l'incontro del Papa con una donna prete

Arresti, Padre Lombardi: non risultano elementi concreti (Apcom). Come volevasi dimostrare...

Santa Messa nella Cattedrale Cattolica: video di Rome Reports

Padre Lombardi: profonda distinzione fra martiri e vittime. Nessuna preoccupazioni dopo arresti, le contestazioni minoritarie non ci turbano (Izzo)

Il Papa incontra i fedeli del Galles e benedice la statua del Patrono (Asca e Apcom)

Il Papa: "Nella sua secolare storia, la gente del Galles si è distinta per la sua devozione alla Madre di Dio" (Saluto)

Il Papa ricorda i Cattolici inglesi uccisi da Enrico VIII e dai suoi successori (Izzo)

Un Magistero offerto a tutti: i discorsi del Papa a Londra nel commento di Carlo Cardia

Il Papa: "La realtà del sacrificio Eucaristico è sempre stata al cuore della fede cattolica; messa in discussione nel sedicesimo secolo, essa venne solennemente riaffermata al Concilio di Trento, nel contesto della nostra giustificazione in Cristo. Qui in Inghilterra, come sappiamo, molti difesero strenuamente la Messa, sovente a caro prezzo, dando vita a quella devozione alla Santissima Eucaristia che è stata una caratteristica del cattolicesimo in queste terre" (Passaggio chiave nell'omelia di Westminster)

Il senso e la profondità delle parole del Santo Padre sugli abusi (già inserite nella Lettera agli Irlandesi) nel bel commento di Salvatore Izzo

Il Papa ai giovani: "Siamo stati fatti per ricevere amore e di fatto ne abbiamo. Ogni giorno dovremmo ringraziare Dio per l’amore che abbiamo già ricevuto...Siamo stati fatti anche per donare amore, per fare dell’amore l’ispirazione di ogni nostra attività, la realtà più solida della nostra vita" (Saluto)

Il Papa ai giovani: scegliete di amare ogni giorno (Asca)

Il Papa in Gran Bretagna: “vergogna” e “umiliazione” per gli abusi dei preti sui bambini (AsiaNews)

Le parole del Papa sugli abusi: video Repubblica

La cattedrale di Westminster insufficiente per tutti i fedeli. Il Papa nell'omelia: profondo dolore per le vittime degli abusi (Izzo)

Il Papa: "Qui penso anche alle immense sofferenze causate dall’abuso dei bambini, specialmente nella Chiesa e da parte dei suoi ministri. Esprimo soprattutto il mio profondo dolore alle vittime innocenti di questi inqualificabili crimini, insieme con la speranza che il potere della grazia di Cristo, il suo sacrificio di riconciliazione, porterà profonda guarigione e pace alle loro vite. Riconosco anche, con voi, la vergogna e l’umiliazione che tutti abbiamo sofferto a causa di questi peccati" (Omelia)

Il Papa: la pedofilia è un crimine inqualificabile. Abbiamo sofferto tutti la vergogna e l'umiliazione (Apcom)

Il pensiero del Papa per le vittime degli abusi sessuali

Il Papa a Westminter: video di Rome Reports

Il Papa: il ruolo della religione è di aiutare la ragione «nel­la scoperta dei principi morali og­gettivi (Tornielli)

Il Papa ha incontrato Cameron e Clegg, ora Messa nella cattedrale di Westminster (Apcom)

Il terrorismo fai-da-te e la miccia delle polemiche (Carlo Jean)

Il Pontefice non ha paura (Galeazzi)

Il Papa a Westminster Hall: una democrazia non emargina la fede e rispetta la coscienza dei credenti (Radio Vaticana)

Dopo il blitz di ieri livello allarme "basso" a Londra. Arresti compiuti in base a "frammenti di conversazioni"

Il liberalismo angelico di Benedetto XVI. Grande lezione di razionalismo, tolleranza e diritto a Westminster (Giuliano Ferrara)

Il Papa che chiede di non avere paura (Riccardi)

Facciamo un giretto per Londra :-)

I discorsi del Papa nella prima giornata londinese nella riflessione di Aldo Maria Valli

Il Papa avvisato da Bertone: Vado avanti, la visita continua (Ansaldo)

Il Papa non cambia programma. L'articolo di Vecchi sulla prima giornata del Papa a Londra

Il Papa ritiene che la Chiesa non debba fare i conti con gli indici di gradimento del mondo (Bevilacqua)

La timidezza del Papa sta giocando a suo vantaggio (Damian Thompson)

Il Papa in Parlamento e all'Abbazia di Westminster: una giornata che ha scosso le fondamenta del mito protestante della Gran Bretagna (Thompson)

Il senso del viaggio più difficile (Galeazzi)

Bussando alla porta di Westminster. Dove Tommaso Moro fu condannato il Papa tiene il discorso più importante (Rodari)

Diretta Twitter di Paolo Rodari

Il Papa: «Dialogo tra religioni nel rispetto reciproco» (Gasparroni)

Stephens Scott ricostruisce e confuta le accuse mosse dai media a Benedetto XVI sull'ABC, il principale canale televisivo australiano

Padre Lombardi: Siamo fiduciosi nelle autorità britanniche, il programma della visita non cambia (Baldini)

Nuovo fuori programma del Papa: passeggia nel cortile della nunziatura e saluta i fedeli attraverso il cancello (Izzo)

Trasmissione live praticamente no-stop del Papa nel Regno Unito

Tutti i giornali aprono sul presunto attentato al Papa. Mah...

Benedetto XVI avverte sul pericolo di adattarsi allo “spirito del tempo”. La fedeltà richiede obbedienza, ricorda in una celebrazione ecumenica (Zenit)

Il segreto della serenità del Papa? Trasparenza e fede in Cristo

Per il Papa un thè dai coniugi Williams e tante verità scomode fra minacce reali e presunte (Izzo)

Il Papa: "Vorrei suggerire che il mondo della ragione ed il mondo della fede – il mondo della secolarità razionale e il mondo del credo religioso – hanno bisogno l’uno dell’altro e non dovrebbero avere timore di entrare in un profondo e continuo dialogo, per il bene della nostra civiltà" (Monumentale discorso)

Un orizzonte più grande: il commento di Giovanni Maria Vian

Fuori programma papali...Dopo la solenne celebrazione ecumenica e sei discorsi il Papa si affaccia dalla nunziatura (Izzo)

Per la prima volta un Papa mette piede nell'abbazia di Westminster, il cuore della Chiesa anglicana (Asca)

L'ironia papale sull'Inghilterra anticlericale. Il Papa accolto da una grande folla. Le risposte "volanti" ai giornalisti (Matteo Orlando)

DISCORSI ED OMELIE DEL SANTO PADRE NEL REGNO UNITO

IL PAPA NEL REGNO UNITO: I SERVIZI, I VIDEO, LE FOTO ED I PODCAST

VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE NEL REGNO UNITO (16 - 19 SETTEMBRE 2010): LO SPECIALE DEL BLOG (Articoli, notizie, interviste)
_________________________________

Papa incontra vittime pedofili e si commuove: Dolore e vergogna

Collaboriamo con autorità per assicurare colpevoli a giustizia

Londra, 18 set. (Apcom)

Il Papa "si è commosso" nell'incontro con un gruppo di vittime della pedofilia a Londra, "ha espresso profondo dolore e vergogna" ed ha assicurato l'impegno della Chiesa per la verifica delle accuse, la protezione dei giovani e la collaborazione "con le autorità civili e per consegnare alla giustizia il clero e i religiosi accusati di questi gravi crimini": lo rende noto la sala stampa della Santa Sede. "Sabato 18 settembre 2010, presso la Nunziatura apostolica di Londra, il Santo Padre ha incontrato un gruppo di persone vittime di abusi sessuali da parte di membri del clero", si legge nella nota. "Il Santo Padre si è commosso ascoltando le storie delle vittime e ha espresso profondo dolore e vergogna per le sofferenze loro e delle loro famiglie. Ha pregato con loro e ha assicurato che la Chiesa Cattolica, mentre continua a mettere in atto misure efficaci per la protezione dei giovani, sta facendo tutto il possibile per verificare le accuse, per collaborare con le autorità civili e per consegnare alla giustizia il clero e i religiosi accusati di questi gravi crimini. Come in altre occasioni, ha pregato affinché tutte le vittime di abusi possano sperimentare guarigione e riconciliazione e riescano a superare la propria angoscia passata e presente con serenità e nuova speranza per il futuro".

© Copyright Apcom

3 commenti:

gemma ha detto...

mi chiedo fino a quando un uomo di 83 anni dovrà portare su di sè, e solo su di sè, il peso di questo dramma troppo ampio e datato per essere solo suo. Capisco che forse lui stesso ha deciso così. ma francamente mi stupisco di chi intorno a lui non si accorge che quando è troppo è troppo, tutto solo su quelle spalle

Maria ha detto...

Mi accodo al commento di Gemma...ci pensavo nel leggere l'omelia: umanamente parlando, sarà un macigno da scassinare qualunque "fortezza" psicologica.
Umanamente parlando ci sarà da sforzarsi per fare ammenda sempre e comunque, insistendo per "non deludere", ma anche perché si "sente" che va fatto, che è giusto così.
Ci sarà da sforzarsi perché è sempre uno a parlare, perché è sempre da uno che ci si aspetta che escano certe parole, perché viene spontaneo essere disgustati dalle porcherie che alcuni hanno commesso e da quello che il mondo mediatico ci fa girare intorno.
Però, che grande Papa!
Ogni volta che mi rifletto su queste "pesantezze", mi dico che veramente, abbiamo un grande Papa...uno che umilmente, indipendentemente da chi ha agito male, da chi dovrebbe e potrebbe supportarlo, da chi insiste nel chiedere scuse e scuse e fatti e fatti, insomma, uno che a dispetto di tutti, si mette in gioco, supera tutte le componenti "naturali" e "psicologiche" e ripete, ripete, ripete, facendosi carico.
Insomma, mi fa vedere sempre di più quello che ha fatto Gesù Cristo sulla Croce.
W IL NOSTRO PAPA GLI VOGLIO UN BENE FORMATO PARADISO!

sam ha detto...

Concordo con voi ragazze. Però se tutti noi cattolici - anche noi siamo tra quelli che gli stanno intorno - aumentassimo un tantino contrizione e penitenza, potremmo togliergli un po' di peso di dosso. Io confesso che di penitenza ne faccio troppo poca e sempre meno, nononstante davvero - e il Papa lo sa bene - quei grandi peccati esigano tanta e grave penitenza dalla Chiesa tutta.
Per questo faccio mea culpa.