lunedì 14 giugno 2010

Nota delle Conferenze Episcopali europee. Pedofilia, i vescovi europei: seguiamo il Papa


Vedi anche:

Il Papa: i rapporti fra la Santa Sede e le chiese locali non siano burocratici (Izzo)

Solenni funerali nel Duomo di Milano per mons. Luigi Padovese. Il Papa: un uomo del dialogo e della riconciliazione. La Santa Sede rappresentata da mons. Farhat (Radio Vaticana)

Il Papa invita i nunzi a rappresentare coerentemente le posizioni della Santa Sede (Apcom)

Ai funerali di Mons. Padovese grande cautela "diplomatica". Ci pensa Mons. Franceschini a parlare di martirio. Il racconto di AsiaNews

Il Papa ai futuri nunzi: "Rappresentare il Romano Pontefice significa avere la capacità di essere un solido "ponte", un sicuro canale di comunicazione tra le Chiese particolari e la Sede Apostolica" (Discorso)

Lode a Mons. Franceschini, l'unico ad avere parlato chiaro ai funerali di Mons. Padovese! Dal vescovo appello ai media affinchè non dimentichino!

Secondo il solito sondaggio la maggioranza degli irlandesi chiede le dimissioni del card. Brady

In attesa della nomina del delegato per i Legionari di Cristo...

I funerali di Mons. Padovese nei commenti di Giacomo Galeazzi

Interviene il Papa: «spretato» il sacerdote condannato per molestie

I preti nella vita della gente. Commento alla riflessione del Papa all'Angelus (Sir)

I funerali di Mons. Padovese sul portale della diocesi di Milano (assenti TUTTE le tv nazionali, comprese quelle cattoliche)

Il nunzio in Italia legge il telegramma di cordoglio del Santo Padre per il brutale assassinio di Mons. Padovese

Mons. Luigi Padovese, il martire dimenticato (Lorenzo Mondo)

Benedetto XVI e la crisi degli abusi sessuali (padre John Flynn)

Il Papa: Rendere grazie a Dio per tutti i benefici che da questo Anno Sacerdotale sono venuti alla Chiesa universale

Veglia di preghiera dei sacerdoti con il Papa: tutta la piazza come un immenso presbiterio (Scelzo)

Il grande "sì" di Cipro. L'incoraggiamento di Benedetto XVI ai cristiani. Intervista all'arcivescovo dei Maroniti Joseph Soueif (Sir)

Secondo la statistica del PEW il Papa riceve più del 51% dello spazio giornalistico sugli abusi (Wojtyla nel 2002 ne ricevette il 15%) Maciel? 2%

La svolta irreversibile di Papa Benedetto: l'invito all'umiltà contro la tentazione del clericalismo. Spiazzata la "vecchia guardia" (Vecchi)

Domani i funerali di Mons. Padovese nel Duomo di Milano, il Papa invia un suo rappresentante (Izzo)

Le parole del Papa sullo scandalo degli abusi nel commento di David Willey (BBC)

Riduzione allo stato laicale del sacerdote condannato per abusi. Ecco come sono andati i fatti (Avvenire smentisce clamorosamente Repubblica)

Il Papa ai giornalisti: la penna riflette la grandezza dell'anima e si mette al servizio della verità

Secondo il giornale australiano The Age, Pell sarebbe stato impallinato da "alti" personaggi della curia romana

E' la prima volta che Benedetto XVI, e in assoluto un Papa, chiede pubblicamente «perdono» con riferimento esplicito alla pedofilia nel clero (Vecchi)

Welt ricostruisce in modo obiettivo il "caso" Mixa diffamato e costretto alle dimissioni. Intrigo ecclesiastico? Attendiamo una parola chiara!

Per la prima volta viene proclamato beato un giornalista. Si tratta di Manuel Lozano Garrido (Izzo)

Due applausi e un Soffio per Benedetto XVI (Zenit)

Benedetto XVI ha ridotto allo stato laicale Andrea Agostini condannato in primo grado per molestie sessuali (Ansa)

Entrano nel vivo i preparativi del Sinodo per il Medio Oriente: riflessione di padre Samir Khalim Samir (Radio Vaticana)

Monotoni e monotematici titoli ed articoli della Ap

Il canto del cigno di Zapatero: vieterà il Crocifisso nelle scuole pubbliche

I benefici già visibili dell'Anno Sacerdotale: il commento di don Massimo Camisasca (Radio Vaticana)

Il Papa ringrazia Dio per i frutti dell’Anno sacerdotale e ricorda le tante pagine di rinnovamento scritte nella storia con il contributo di sacerdoti

Il Papa: i sacerdoti eroici hanno rinnovato la storia, come Popileuszko in Polonia (Izzo)

Il Papa: i sacerdoti hanno scritto pagine rinnovamento sociale e spirituale (Apcom)

Il Papa: Il Cuore Immacolato di Maria per i sacerdoti, primi operai della civiltà dell’amore (AsiaNews)

Il Papa: "Desidero rendere grazie a Dio per tutti i benefici che da questo Anno Sacerdotale sono venuti alla Chiesa universale. Nessuno potrà mai misurarli, ma certamente se ne vedono e ancor più se ne vedranno i frutti" (Angelus)

Il Papa: dall'Anno Sacerdotale grandi frutti per la Chiesa (Izzo)

Il Papa: Il vero capitale da salvare è quello umano (Gagliarducci)

Il carisma della vocazione. La Responsabilità e il dono di svelare il mistero (Sequeri)

“I cattolici smettano di infingere, stanno ammazzando dei vescovi”. Parlano Socci, Introvigne e Rosselli

Il Papa a Cipro. Medio Oriente: la pazienza e la croce (José Luis Restán)

Fabrizio Palenzona scrive al Corriere della sera: Mi pare evidente che sia in corso una campagna planetaria ostile al Papa ed alla Chiesa

Non abbiamo mai sentito Benedetto XVI così padre co­me oggi, quando ha riletto questo anno di tempesta (Corradi)

VEGLIA IN OCCASIONE DELL’INCONTRO INTERNAZIONALE DEI SACERDOTI A CONCLUSIONE DELL’ANNO SACERDOTALE: RISPOSTE "A BRACCIO" DEL SANTO PADRE

NOTA DELLE CONFERENZE EPISCOPALI EUROPEE

Pedofilia, i vescovi europei: seguiamo il Papa

La necessità di riconoscere la "drammaticità del problema" degli abusi sessuali commessi da sacerdoti e "l'importanza di discutere e affrontare il problema con serietà" è riaffermata in una nota dei vescovi europei diffusa oggi. La nota rileva come "trasparenza e drastici provvedimenti" caratterizzino la linea del Pontefice tedesco.

"È palese - si legge nel testo - il desiderio delle Conferenze Episcopali di seguire il modo con cui il Papa sta affrontando la questione".

"In comunione con Pietro" è del resto la dichiarazione premessa nel comunicato che affronta "la questione, così attuale e dolorosa per la Chiesa, degli abusi su minori da parte di sacerdoti o di religiosi", che, si legge nella nota, "è stata anche oggetto della riflessione dei segretari generali delle Conferenze Episcopali Europee riuniti a Roma" dove hanno incontrato per un confronto sul tema mons. Luis Ladaria e mons. Robert Deeley, rispettivamente segretario e collaboratore della Congregazione per la Dottrina della Fede.
"Innanzitutto - spiega la nota - si sono ricordate le misure che i vescovi sono chiamati a seguire allorché vengono informati di possibili casi di abusi". "Impressiona - sottolinea la nota - le misure messe in campo da alcune Conferenze Episcopali per fare fronte al problema, per prevenire ulteriori casi di abuso e per sostenere ed accompagnare le vittime e le loro famiglie di simili drammi di cui la condanna è stata unanime".
Il rapporto della Chiesa con i media e l'opinione pubblica è stato affrontato da padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa vaticana e da mons. Domenico Pompili, portavoce della Conferenza episcopale italiana. Facendo riferimento alla comunicazione nel nuovo contesto culturale globale, veloce e sensazionalista, ha ricordato padre Lombardi, è importante che le conferenze episcopali si rendano contro della "globalizzazione dell'informazione". Quanto avviene a livello locale ha immediatamente una sua ripercussione a livello internazionale e viceversa. Per mons. Pompili è grande il rischio di "trasmettere" e lasciare trasmettere un'immagine stereotipata della Chiesa: un vero e proprio riduzionismo del cristianesimo in un contesto sociale dominato dal "politeismo" dei valori, in cui il cristianesimo è accettato e percepito come uno dei tanti competitore nella battaglia quotidiana per affermare certi valori. Bisogna invece aver il coraggio di rifiutare questo ruolo pre-definito e stereotipato ma privilegiare la bellezza e la forza della testimonianza anche attraverso l'uso dei nuovi media.

© Copyright Avvenire online

2 commenti:

mic ha detto...

a proposito di pedofilia seguono il Papa, almeno dicono. Ma a proposito delle eresie che non fanno meno danni, anzi?

mariateresa ha detto...

e le conferenze episcopali europee non hanno mandato a dire a niente a Kung che aveva scritto nientemeno che una lettera aperta?
Povero caro.E lui che sforna idee sempre più geniali.