lunedì 19 aprile 2010

Commovente intervista di Tornielli ad una vittima maltese: "Voi in Italia avete un santo. Capito? Avete un santo". Toccante ed istruttivo


Vedi anche:

La seconda giornata del Papa a Malta nel bel commento di Andrea Tornielli

La parole d'ordine: «Purificazione». Ma il filo conduttore è disciplinare la parte della Santa Sede ostile al rinnovamento (Galeazzi). Da incorniciare

Pedofilia, il Papa incontra otto vittime a Malta: il commento (audio) di Marco Ansaldo

Il racconto di Lawrence Grech che si dice "liberato" dall'incubo: «Ho visto Benedetto XVI piangere» (Stagno-Navarra)

Si celebra il quinto anniversario dell'elezione del grande Papa Benedetto XVI (Gasparroni)

L'incontro con otto vittime di preti pedofili ha impresso un segno indelebile sul viaggio di Benedetto XVI a Malta (Conte)

BUON ANNIVERSARIO PAPA BENEDETTO, DOLCE CRISTO IN TERRA!

Rabbia ed odio spazzati via dalle lacrime di Papa Ratzinger: il bellissimo commento di Salvatore Izzo

Il pianto del Papa con le vittime degli abusi sessuali. "Dio non rifiuta nessuno. E la Chiesa non rifiuta nessuno (Magister)

Il Papa si comgeda da Malta: "Siate un esempio, sia qui che altrove, di una dinamica vita cristiana. Siate fieri della vostra vocazione cristiana e conservate con cura la vostra eredità religiosa e culturale" (Discorso)

Inqualificabile il comportamento di tg1 e tg2

Conclusa la storica visita del Papa a Malta: il bellissimo video-omaggio di Times of Malta

Malta, il Papa incontra 8 vittime di abusi. La commozione dei protagonisti. Padre Lombardi: clima intenso ma sereno

Lawrence Grech: L'incontro con il Papa è stato «il più grande regalo mai ricevuto dopo la nascita di mia figlia»

Il Papa: "Dio ama ognuno di noi con una profondità e intensità che non possiamo neppure immaginare. Egli ci conosce intimamente, conosce ogni nostra capacità ed ogni nostro errore. Poiché egli ci ama così tanto, egli desidera purificarci dai nostri errori e rafforzare le nostre virtù così che possiamo avere vita in abbondanza. Quando ci richiama perché qualche cosa nelle nostre vite dispiace a lui, non ci rifiuta, ma ci chiede di cambiare e divenire più perfetti" (Discorso ai giovani)

IL PAPA A MALTA: VIDEO, FOTO, PODCAST

Malta ha accolto il Papa con una grande e calorosa partecipazione. Stamattina erano attesi 15mila fedeli e ne sono giunti 50mila (Radio Vaticana)

Alla messa con il Papa si invoca una Chiesa senza macchia nè vipere. Poi il ricordo di Giovanni Paolo II (Izzo)

Il Papa arriva a Floriana: bellissimo video di Maltastar

Le vittime di abusi: il Papa ci ha donato la pace (Times of Malta)

Una delle vittime che hanno incontrato il Papa: «Sono stato sollevato e liberato da un grande peso»

Due anni fa, il 17 aprile 2008, per la prima volta nella storia un Papa incontrava un gruppo di vittime di preti pedofili a Washington

INCONTRO DEL PAPA CON LE VITTIME DI ABUSI: COMUNICATO DELLA SANTA SEDE

Il Papa: la misericordia di Dio per guarire le ferite del mondo. Poi incoraggia i sacerdoti ad essere fedeli agli impegni (Izzo)

Il Papa: Non tutto quello che il mondo oggi propone è meritevole. Molte voci cercano di persuaderci a mettere da parte fede e chiesa (Izzo)

Il Papa: "Molte voci cercano di persuaderci di mettere da parte la nostra fede in Dio e nella sua Chiesa e di scegliere da se stessi i valori e le credenze con i quali vivere. Ci dicono che non abbiamo bisogno di Dio e della Chiesa" (Omelia)

Malta ha riservato al Papa «un’accoglienza superiore alle aspettative». Oltre centomila persone hanno abbracciato Benedetto :-)

L’accoglienza dei Maltesi è calorosissima. «Happy birthday» per il Papa (Tornielli)

Questa storia del "carisma" wojtyliano sta seriamente danneggiando la credibilità dei mass media e rischia di rovinare in molti il ricordo di Giovanni Paolo II (Raffaella)

Il Papa: gravi minacce alla vita ed alla sacralità del matrimonio (Izzo)

La dolce rivoluzione di Papa Ratzinger. Lunedì si chiude il primo lustro del pontificato di Benedetto XVI, il Papa della fede e della ragione (Grana)

Lucetta Scaraffia: "La libertà del Papa" (Osservatore Romano). Monumentale

VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE A MALTA (17-18 APRILE 2010): LO SPECIALE DEL BLOG

«Ascoltando la mia storia Ratzinger ha pianto»

di Andrea Tornielli

«È stato un regalo davvero bellissimo, dopo tutta questa sofferenza, abbiamo pianto tutti, anche il Papa ha pianto». Joseph Magro ha 38 anni, e mostra con orgoglio il rosario che ha appena ricevuto dalle mani del Papa. Insieme con altre sette vittime di abusi sessuali subiti nell’orfanotrofio San Giuseppe, ha potuto parlare a tu per tu per qualche minuto con Benedetto XVI lontano dalle telecamere, nella cappella della nunziatura.

Può raccontare che cosa le è successo?

«Ho subito abusi sessuali a partire dall’età di quindici anni, tra il 1988 e il 1990, nell’orfanotrofio San Giuseppe. Un sacerdote, padre Charles Pulis, veniva a svegliarmi la mattina e mi baciava in bocca, poi mi masturbava. Io non potevo parlare, non potevo ribellarmi, non potevo dire nulla, perché minacciava di buttarmi fuori dall’istituto. Da sette anni si è aperto il processo, ma non abbiamo ancora avuto la sentenza, non abbiamo ancora avuto giustizia».

Com’è andato l’incontro con il Papa?

«Non avevo più fede nei preti, ora, dopo quest’esperienza commovente che mi è capitata, ho ricominciato a sperare. Voi in Italia avete un santo. Capito? Avete un santo».

Posso chiederle quali parole vi siete scambiati con Benedetto XVI?

«Quando gli ho detto che mi chiamavo Joseph, il Papa ha spalancato gli occhi: “Joseph come me!”. Gli ho chiesto: “Perché quel sacerdote mi ha fatto questo, perché ha abusato di me?”. Lui mi ha risposto dicendomi che prega per me, e abbiamo pregato insieme».

Come reagiva il Papa in quei momenti?

«Mi ha molto colpito il fatto che provasse una grande pena. Si vedeva che stava soffrendo con me. Io non volevo farlo soffrire, non gli ho raccontato gli abusi che ho subito, ma lui ha pianto insieme a me, pur non avendo alcuna colpa per ciò che mi è accaduto».

Si aspettava questo incontro?

«No, è stato un grande regalo per me, essere accolto in questo modo e ascoltato da lui. Avevo ascoltato il suo discorso all’aeroporto, sabato pomeriggio, non c’era alcun cenno al problema degli abusi. Ma stamattina (domenica 18, ndr), dopo le nove, ho ricevuto una telefonata: dovevo andare a casa del vescovo perché ci avrebbe portato dal Papa. Ho avuto finalmente un po’ di pace grazie a quest’incontro. Mi ha dato un rosario, questo che porto al collo ora».
AnTor

© Copyright Il Giornale, 19 aprile 2010 consultabile online anche qui.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Padre Chadwick ricorda commosso come 5 anni fa, subito dopo l'elezione di Benedetto, pianse di gioia e chiese di essere ammesso nella Traditional Anglican Communion
http://www.theanglocatholic.com/2010/04/habemus-papam/
Alberto

Anonimo ha detto...

Royal (Faith and Reason Institute di Washington): Benedetto XVI e il santo coraggio
http://www.ncregister.com/register_exclusives/a_holy_risk_taker/
Alberto

Maria ha detto...

Mi sono commossa anche io....che belle e sincere parole! W IL PAPA!

Anonimo ha detto...

Raffa,
http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/PAPA-SIR-DA-PARTE-DEI-MEDIA-CEPRECOMPRENSIONE-FUORVIANTE/news-dettaglio/3769132
Vedi l'originale della nota SIR su sito:
08:40 - BENEDETTO XVI: CINQUE ANNI DOPO, NOTA SIR
Grande stoccata ai media in malafede.
Alessia

Anonimo ha detto...

Suor Emmanuel Hofbauer (Carmelitana): "A 11 anni mi mostrarono la foto dell'ordinazione dei fratelli Ratzinger e mi convinsi a farmi suora. Prego per lui dal 1959. Egli è un Vangelo vivente."

http://www.ncregister.com/register_exclusives/praying_for_the_pope_since_1959/
Alberto

Anonimo ha detto...

Breve, ma intenso commento di Damian Thompson.
I media la smettano di perseguitare il Papa. Il cattolici non sono disposti a tollerare oltre.
With tears in his eyes, the Pope meets abuse victims in Malta
Alessia

Sirgolly ha detto...

E' vero.
Abbiamo un Santo.
Cioè un uomo di Dio.
Nella persona del Vicario di Cristo.