giovedì 13 maggio 2010

Il Papa: anche la pedofilia nel terzo segreto di Fatima (Carlo Marroni)


Vedi anche:

Un ex legionario denuncia il fatto che Maciel fosse intoccabile. L'allora cardinale Ratzinger si impegnò ad intervenire (El Prural)

Il Papa a Fatima: i sacerdoti non tradiscano la vocazione (Izzo)

Il Papa: «La Chiesa sia rinnovata da preti santi» (Vecchi)

Il Papa a Fatima: Non abbiate paura di parlare di Dio e di manifestare senza vergogna i segni della fede

Card. Seán O’Malley: "Senza Ratzinger la chiesa degli Usa non sarebbe mai stata recuperata" (Publico)

Il Papa: "Nel nostro tempo, in cui la fede in ampie regioni della terra, rischia di spegnersi come una fiamma che non viene più alimentata, la priorità al di sopra di tutte è rendere Dio presente in questo mondo ed aprire agli uomini l’accesso a Dio" (Discorso)

Il Papa: la Chiesa si rinnovi, non cediamo a Satana (Gasparroni)

La preghiera del Papa alla Madonna di Fatima: il commento di Salvatore Izzo

Una riunione interna rivela le preoccupazioni dei Legionari di Cristo spagnoli dopo la condanna Maciel

Il Papa lascia Lisbona acclamato dalla folla. In elicottero sorvola la statua di Cristo Re, a Fatima campane a distesa (Izzo)

ATTO DI AFFIDAMENTO E CONSACRAZIONE DEI SACERDOTI AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA: LA PREGHIERA DEL SANTO PADRE

Il Papa: i preti non cedano al maligno, torni la calma dopo la tempesta (Apcom)

Benedetto XVI al santuario di Fatima: "Sacerdoti siano fedeli alla missione" (Repubblica)

Il Papa ai sacerdoti: Fedeltà e lealtà alla propria vocazione (Sir)

LA PREGHIERA DEL SANTO PADRE ALLA MADONNA DI FATIMA

Dunque il “quarto” segreto c’era...il commento di Antonio Socci

L'arcivescovo di Dublino stigmatizza l'eccessiva tolleranza della cultura ecclesiale degli ultimi decenni in materia di moralità sessuale (Cooney)

Il Papa: “La persecuzione per la Chiesa viene dall’interno, non da nemici fuori” (Galeazzi)

Il Papa cita il Santo Curato d'Ars: «Guai al Pastore che rimane zitto vedendo Dio oltraggiato e le anime perdersi» (Vespri)

L'arcivescovo di Dublino: «Nella Chiesa c'è chi non vuole verità sugli abusi» (Adnkronos)

Il Papa: «Dal peccato la più grande persecuzione» (Mazza)

La seconda giornata del Papa a Lisbona: servizio di Stefano Maria Paci

Il Papa è arrivato a Fatima

Nella seconda giornata del viaggio in Portogallo il Papa ricorda che la missione dei cristiani è un servizio evangelico all'uomo e alla società (O.R.)

Scandali di pedofilia: Benedetto XVI denuncia “i peccati della Chiesa” (Stéphanie Le Bars)

L'insegnamento del Papa: fronteggiare le tenebre per imparare di nuovo a custodire il nome di Dio (Sequeri)

"Il gladiatore solitario. In questi mesi il Papa ha dato il meglio di sé". Commento di Miguel Mora (El Pais)

Il Papa al mondo della cultura: missione della Chiesa è tenere sveglia la ricerca della verità, in un dialogo rispettoso ma senza ambiguità

Il Papa a Fatima: intervista con padre Dotti (Radio Vaticana)

Il Papa abbraccia il regista portoghese Manoel De Oliveira e la cultura aperta al Vangelo (Izzo)

Gli abusi dei sacerdoti come “frecce e pallottole”: il commento di Vittorio Messori

Il Papa mette la Chiesa in penitenza (Accattoli)

Scandalo pedofilia, Tornielli: È la prima volta che il Papa usa parole così forti e dirette per parlare di quanto sta accadendo

Ancora una volta, in questo tempo difficile per la Chiesa, sono le parole del Papa a dare respiro: il bellissimo commento di Lucio Brunelli

Pedofilia, stampa tedesca: dubbi della procura di Ingolstadt sulle accuse a Mons. Mixa

Il celebre regista portoghese Manoel de Oliveira, 101 anni, ha rivolto il messaggio di saluto al Papa al centro culturale di Belem

INTERVISTA RILASCIATA DAL SANTO PADRE AI GIORNALISTI SULL'AEREO DIRETTO A LISBONA: AUDIO INTEGRALE DI RADIO VATICANA

Il Papa: Per una società formata in maggioranza da cattolici si rivela drammatico il tentativo di trovare la verità al di fuori di Gesù Cristo

Il Papa al mondo della cultura portoghese: "il dialogo senza ambiguità e rispettoso delle parti in esso coinvolte è oggi una priorità nel mondo, alla quale la Chiesa non intende sottrarsi" (Discorso)

Il Papa: "Concilio ha evitato vicoli ciechi" (Galeazzi)

Profetica apparizione. Alcuni stralci dell'intervista al cardinale Tarcisio Bertone contenuti nel libro scritto da Giuseppe De Carli

Il Papa a Lisbona, padre Lombardi: 200mila fedeli è stima realistica (Izzo)

La terza parte del segreto di Fatima nell'articolato commento di Andrea Tornielli

Secondo Rachel Donadio (NYT) quella di ieri sarebbe stata la presa di posizione più forte del Papa contro la pedofilia

Dall'Apocalisse alla speranza: così Benedetto XVI rilegge il Messaggio di Fatima (Zizola)

La Chiesa peccatrice: il commento di Aldo Maria Valli

INTERVISTA CONCESSA DAL PAPA SUL VOLO PER LISBONA SU CHIESA IN PORTOGALLO, CRISI ECONOMICA, TERZO SEGRETO DI FATIMA E ABUSI SESSUALI NEL CLERO

Il Papa: anche la pedofilia nel terzo segreto di Fatima

dall'inviato Carlo Marroni

LISBONA. Poche parole, che rimettono molto in discussione e aprono nuovi scenari per la Chiesa. Era da poco decollato l'aereo che lo ha portato in Portogallo per il suo quindicesimo viaggio all'estero da Papa, quando Joseph Ratzinger ha decretato che la persecuzione di cui è (o sarebbe) oggetto la Chiesa negli ultimi tempo arriva dal suo interno, che il terzo segreto di Fatima va letto in modo diverso da come fino ad oggi era conosciuto dal mondo cristiano, che lo scandalo della pedofilia va affrontato in modo del tutto nuovo.
Insomma, si deve ricominciare da capo, dai cardini della fede, dalle basi, tralasciando ogni deriva sociale, politica o culturale. Sembra un manifesto programmatico quello che in un paio di minuti enuncia Benedetto XVI, in piedi nel corridoio dell'Airbus attorniato dalla ristretta cerchia della Curia, un manifesto di nuovo conio. Una piattaforma teologica che in realtà nasconde molto, soprattutto in un momento di grave crisi della Chiesa-istituzione e di evidente sofferenza della stessa figura del Pontefice, tanto da rendere necessarie manifestazioni di sostegno (come quella di domenica prossima).
Le attuali «sofferenze» della Chiesa, in conseguenza degli abusi su minori commessi da sacerdoti – ha detto il Papa - fanno parte di quelle annunciate nel terzo segreto di Fatima. «Oggi le più grandi persecuzioni alla Chiesa non vengono da fuori ma dai peccati che ci sono dentro la Chiesa stessa»: un fatto «realmente terrificante», riferito esplicitamente allo scandalo della pedofilia, che deve essere affrontato senza tentennamenti o operazioni di insabbiamento.
«Il perdono non sostituisce la giustizia» ha detto Benedetto XVI. Poche parole che anzitutto mettono una parole definitiva alle tesi – ripetute come un mantra da buona parte dei vertici vaticani fino a ieri – che sul Papa si è concentrato un attacco mediatico orchestrato da oscure lobby. La risposta è netta: il male viene da dentro, l'aveva già detto un anno fa («dentro la Chiesa ci si morde e ci si divora»), senza dimenticare la denuncia della «sporcizia» del venerdì santo del 2005.
Eppoi la questione del terzo segreto di Fatima (molti sostengono che ve ne sia un quarto) rivelato nel 2000: l'interpretazione "ufficiale", resa nota esattamente dieci anni fa nella città portoghese dal cardinale Angelo Sodano, è che il segreto era unicamente riferibile all'attentato a Giovanni Paolo II («il Vescovo vestito di bianco» che cade come morto, dice il testo rivelato da suor Lucia) mentre già allora Ratzinger, da prefetto della Dottrina della Fede, delineò che si parlava di tutte le sofferenze della Chiesa, che oggi si cristallizzano soprattutto sullo scandalo planetario della pedofilia.
Una nuova interpretazione, che mette in qualche modo in discussione uno dei cardini del pontificato di Wojtyla, e che domani – nella visita a Fatima - potrebbe portare novità ulteriori. «Oltre alla missione di sofferenza del Papa, che in prima istanza possiamo riferire all'attentato a Giovani Paolo II - ha detto il Papa - nel messaggio di Fatima ci sono indicazioni su realtà del futuro della Chiesa». Ed è vero, ha aggiunto, che «oltre ai momenti indicati nelle visioni, si parla della realtà di passione della Chiesa. Ci sono sofferenze della Chiesa che si annunciano».
Benedetto XVI ha ricordato che «il Signore ha detto che la Chiesa sarà sofferente fino alla fine del mondo. E oggi questo - ha concluso - lo vediamo in modo particolare». Un messaggio complesso e articolato che abbraccia una serie di punti critici del pontificato, che alla contingenza dei fatti che la investono è alle prese con un oggettivo problema di governance delle crisi. Il cuore del viaggio è Fatima, e tutto il resto sfuma sullo sfondo, dal secolarismo che avanza nelle società (e in Portogallo, nonostante la forte presenza cattolica, vengono varate leggi invise alla chiesa, dall'aborto alle nozze gay), fino alla crisi, che proprio qui picchia duro e si annuncia con misure drastiche. Benedetto XVI rinnova il suo messaggio: l'etica non dev'essere ritenuta una componente «estranea» all'economia, ma una sua parte integrante. «Assistiamo a un falso dualismo tra un positivismo economico che pensa di poter realizzarsi senza la componente etica ma di regolarsi da solo con le pure forze dell'economia e della razionalità positivista, rispetto alla quale l'etica sarebbe una cosa estranea».

© Copyright Il Sole 24 Ore, 12 maggio 2010 consultabile online anche qui.

2 commenti:

mic ha detto...

ragazzi, e l'apostasia?

sarà oscurata anche da questo battage mediantico sulla pedofilia, che ne è solo uno degli effetti?

Raffaella ha detto...

Io penso che il Papa si riferisca tanto alla pedofilia quanto all'apostasia.
R.