sabato 20 novembre 2010

Il Papa: Vi possono essere singoli casi giustificati, ad esempio quando una prostituta utilizza un profilattico...

Vedi anche:

Esce il 23 novembre il libro con l'intervista concessa da Benedetto XVI a Peter Seewald. L'Osservatore Romano anticipa alcuni stralci (Da gustare!)

Concistoro: foto Repubblica

Concistoro: fotogallery Ansa

Pakistan, Frattini: condanna di Asia Bibi non sarà eseguita. Un esempio da seguire (Adnkronos)

Gruppi di anglicani entreranno nella Chiesa cattolica a Pasqua (Zenit)

Il neo cardinale guineano Robert Sarah: una chiamata a rendere sempre più presente Dio nel mondo

Oggi alle mense della Caritas menu a base tartufo, dono del Papa

La vera autorità non è dominio ma servizio: così il Papa nel Concistoro per la creazione di 24 cardinali (R.V.)

I 24 nuovi cardinali nominati da Papa Benedetto (Rome Reports)

Card. Piacenza: ogni riforma nella Chiesa nasce piegando le ginocchia. Ricentrare il sacerdozio sull’essenziale (Cardinale)

Concistoro: servizio The Vatican

Benedetto XVI ai 24 nuovi cardinali: "semplicemente abbandonarsi a Dio" (Sir)

Elenco del Titolo o della Diaconia assegnati dal Santo Padre Benedetto XVI a ciascuno dei nuovi Cardinali nel momento della creazione

Il Papa nomina 24 nuovi cardinali: "Nella Chiesa nessuno è padrone" (Repubblica)

Il Papa: chi ha autorità abbia stile di vita all'insegna del servizio (Asca)

Nasce la "Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger", presidenti Ruini e Scotti (Izzo)

Gli interventi nella Giornata di riflessione e preghiera in occasione del Concistoro (Radio Vaticana)

San Pietro gremita (folla anche all'esterno della Basilica). Le "Trombe d'argento" hanno annunciato l'inizio della celebrazione (Ansa)

Il Papa crea 24 nuovi cardinali e ricorda: la Chiesa non è dominio ma servizio (AsiaNews)

Concistoro: indirizzo di omaggio al Papa del card. Angelo Amato

Il Papa ha 'creato' 24 nuovi cardinali nel corso di un Concistoro celebrato nella basilica di San Pietro

Il Papa: Gesù "non è venuto per farsi servire, ma per servire: il suo stile di vita diventa la base dei nuovi rapporti all'interno della comunità cristiana e di un modo"

Il Papa ai nuovi cardinali: Nella Chiesa nessuno è padrone

Il Papa ai nuovi cardinali: "Ogni ministero ecclesiale è sempre risposta ad una chiamata di Dio, non è mai frutto di un proprio progetto o di una propria ambizione, ma è conformare la propria volontà a quella del Padre che è nei Cieli, come Cristo al Getsèmani (cfr Lc 22,42). Nella Chiesa nessuno è padrone, ma tutti sono chiamati, tutti sono inviati, tutti sono raggiunti e guidati dalla grazia divina. E questa è anche la nostra sicurezza! Solo riascoltando la parola di Gesù, che chiede “vieni e seguimi”, solo ritornando alla vocazione originaria è possibile intendere la propria presenza e la propria missione nella Chiesa come autentici discepoli" (Omelia)

Il cardinale Piacenza: i preti si occupino dei fedeli e lascino stare i mass media (Calabrò)

Operai della vigna. I ventiquattro nuovi cardinali (Sir)

Oggi il Concistoro: il Papa crea 24 nuovi cardinali (Gianni Cardinale)

Card. Bertone: la libertà religiosa è a rischio non solo in Medio Oriente, o nei Paesi islamici, ma nella Vecchia Europa (Ansaldo)

Attacchi alla Chiesa, card. Ruini: "Non drammatizzerei la portata di questi attacchi: la Chiesa infatti, a cominciare dal Papa, ha saputo rispondervi non negando la "sporcizia" che c'è anche al suo interno, ma operando per liberarsene, in primo luogo attraverso la conversione" (La Rocca)

Concistoro, Mons. Amato: La Chiesa Cattolica non può certo rinunciare ad annunciare la verità del Vangelo, cioè che la salvezza viene solo da Cristo, in nome di un malinteso pluralismo religioso (Izzo)

Il Papa apre il suo cuore ai lettori. L'anticipazione di alcune commoventi risposte a Seewald (Tornielli)

Concistoro, card. Levada: E' tutto pronto per l'istituzione degli "ordinariati per i fedeli anglicani che desiderano entrare 'corporativamente' nella piena comunione con la Chiesa Cattolica" (Izzo)

La stampa e la crisi degli abusi sessuali del 2010. Ne discutono Allen e Weigel

Tutta colpa del registratore. Quei "clic" che hanno "tradito" Seewald e l'eccezionale udito del Santo Padre (Rodari)

La copertina di «Luce del mondo. Il Papa, la Chiesa e i segni dei tempi», libro-intervista di Peter Seewald al Papa

Pedofilia. I dubbi dei cardinali sulla "tolleranza zero" (Magister). Ora sappiamo perchè il Papa ha incontrato tante difficoltà nella sua lotta ai preti pedofili...

Concistoro, il card. Levada illustra ai colleghi l'aggiornamento della legislazione canonica riguardante il delitto di abuso sessuale sui minori, ispirato alle parole del Santo Padre, al suo esempio di ascolto e di accoglienza per le vittime (Izzo)

E' in preparazione una "Lettera circolare" della Congregazione per la dottrina della fede sulle linee guida da seguire nei casi di pedofilia nel clero (Asca)

Procede la preparazione da parte del Vaticano di linee-guida sulla collaborazione con la giustizia civili nei casi di pedofilia del clero (Apcom)

Il Papa: Il rapporto fra verità e libertà è essenziale, ma oggi si trova di fronte alla grande sfida del relativismo, che sembra completare il concetto di libertà ma in realtà rischia di distruggerla proponendosi come una "dittatura" (Gasparroni)

COMUNICATO DELLA SALA STAMPA DELLA SANTA SEDE: INCONTRO DI PREGHIERA E STUDIO DEL SANTO PADRE CON I MEMBRI DEL COLLEGIO CARDINALIZIO IN OCCASIONE DEL CONCISTORO - SESSIONE POMERIDIANA

Il Papa all'inizio del Concistoro: il relativismo minaccia la libertà (Zenit)

Concistoro, card. Bertone: la libertà religiosa è a rischio anche in Europa. Card. Canizares: più fedeltà alle norme liturgiche. Il card. Sodano ringrazia il Papa per la causa di beatificazione del card. Van Thuan (Izzo)

50 sacerdoti anglicani entrano nella Chiesa Cattolica (Rome Reports)

"Luce del mondo. Il Papa, la Chiesa, i segni dei tempi". Chi lo ha letto dice che è un libro di speranza, di fiducia, un libro che mostra un Papa ottimista e coraggioso (Adnkronos)

Concistoro, padre Lombardi: "Benedetto XVI segue e ascolta con grandissima attenzione ogni contributo" (Izzo)

"Anglicanorum Coetibus": il clima è cambiato rispetto ad un anno fa. Il bel commento di Anna Arco

Il "pre-Concistoro" nel servizio di Rome Reports

Il "Senato" del Papa cambia volto (Galeazzi)

Il Papa: Ci troviamo in un tempo di difficile impegno per affermare la libertà di annunciare la verità del Vangelo (Izzo)

Oltre il protestantesimo. Una riflessione che vale anche per i Cattolici (La Croix)

Il Papa si recherà in Germania nel 2011: servizio di Rome Reports

Benedetto XVI insieme al Collegio dei cardinali apre il concistoro con una giornata di preghiera e di studio. La libertà della verità (O.R.)

Il relativismo, dittatura che rischia di distruggere la libertà: così il Papa in apertura del Concistoro (R.V.)

Catholic Herald: E' esagerato dire che la Curia romana è un disastro? Probabilmente no. E' il momento di riformare l'incompetente burocrazia vaticana

Dopo otto anni, la prima lettera di Scola. In attesa dell'arrivo di Benedetto XVI (Rodari)

Papa Benedetto XVI andrà in visita pastorale in Germania nel 2011

Il Papa ha aperto la Giornata di riflessione in occasione del Concistoro: l’editoriale di padre Lombardi (Radio Vaticana)

INCONTRO DI PREGHIERA E STUDIO DEL SANTO PADRE CON I MEMBRI DEL COLLEGIO CARDINALIZIO IN OCCASIONE DEL CONCISTORO (PRE-CONCISTORO): LO SPECIALE DEL BLOG
__________________________________________________

Papa: Preservativi possono essere giustificati in singoli casi

Ma non è modo combattere aids e rischio banalizzazione sessualità

Città del Vaticano, 20 nov. (Apcom)

Storica apertura del Papa sul tema dei preservativi. Benedetto XVI risponde ad una domanda sul tema della sessualità nel libro-intervista con il giornalista tedesco Peter Seewald 'Luce del mondo', che verrà presentato martedì prossimo e di cui oggi l''Osservatore romano' anticipa vari stralci.
"Concentrarsi solo sul profilattico - risponde Ratzinger - vuol dire banalizzare la sessualità, e questa banalizzazione rappresenta proprio la pericolosa ragione per cui tante e tante persone nella sessualità non vedono più l'espressione del loro amore, ma soltanto una sorta di droga, che si somministrano da sé. Perciò anche la lotta contro la banalizzazione della sessualità è parte del grande sforzo affinché la sessualità venga valutata positivamente e possa esercitare il suo effetto positivo sull'essere umano nella sua totalità".
"Vi possono essere - aggiunge però il Papa - singoli casi giustificati, ad esempio quando una prostituta utilizza un profilattico, e questo può essere il primo passo verso una moralizzazione, un primo atto di responsabilità per sviluppare di nuovo la consapevolezza del fatto che non tutto è permesso e che non si può far tutto ciò che si vuole. Tuttavia, questo non è il modo vero e proprio per vincere l'infezione dell'Hiv. E' veramente necessaria una umanizzazione della sessualità".
Quanto alla controversa enciclica di Paolo VI sui metodi contraccezionali, "le prospettive della 'Humanae vitae' - afferma Benedetto XVI - restano valide, ma altra cosa è trovare strade umanamente percorribili".

© Copyright Apcom

15 commenti:

fr. A.R. ha detto...

Mi raccomando, ricordiamoci che questo libro è un'intervista al Papa, non è un atto di magistero, e nemmeno - come invece i libri su Gesù di Nazareth - il pensiero espresso dal papa come "dottore privato". Meglio mettere le mani avanti: non si sa mai che qualcuno gridi che la dottrina e la morale della Chiesa sono cambiate....

sonny ha detto...

Ok Raffa, possiamo già fare le maghe Maghelle per domani?
Riepiloghiamo:
- vertice NATO
- crisi di governo
- caso Carfagna
- delitto di Avetrana
- implicazioni mafiose di dell'Utri
- varie ed eventuali

......ma domani a nove colonne....

" IL PAPA APRE AL PRESERVATIVO. BRAVE LE PROSTITUTE"

E' un po' forzato, ma il sunto sarà quello!

Anonimo ha detto...

@Sonny
Domani??? Il corriere lo ha già messo in bella evidenza, aprendo, cosa rara, la funzione commento...

Jacu

Fabiola ha detto...

Anche il Televideo Rai.
Purtroppo comincia ciò che temevo. Il libro sarà ridotto a "bricioline" pseudo-sensazionalistiche.
Sua Santità l'avrà messo in conto.

Caterina63 ha detto...

Concordo con fr.A.R.
e aggiungo che l'interpretazione NON è affatto di apertura ma di monito che quella del profalittico NON sarebbe comunque la strada giusta....

analizziamo le frasi, il Papa dice infatti:

1) "Vi possono essere - aggiunge però il Papa - singoli casi giustificati, ad esempio quando una prostituta utilizza un profilattico, e questo può essere il primo passo verso una moralizzazione, un primo atto di responsabilità per sviluppare di nuovo la consapevolezza del fatto che non tutto è permesso e che non si può far tutto ciò che si vuole.


- il Papa non sta APRENDO, al contrario, fa emergere il problema, il danno, la MORTIFICAZIONE E LA CONSAPEVOLEZZA , ossia, sta dicendo il Papa, ammesso anche che la prostituta usi il profilattico ( che per altro è in uso all'uomo) QUESTO "PUO' ESSERE UN PRIMO PASSO ALLA COMPRENSIONE CHE NON TUTTO E' PERMESSO E CHE NON SI PUO' FARE TUTTO CIO' CHE SI VUOLE
^__^


2 Tuttavia, questo non è il modo vero e proprio per vincere l'infezione dell'Hiv. E' veramente necessaria una umanizzazione della sessualità".

- ergo ribadisce il Papa, ammesso che pertanto che si usi il profilattico, QUESTO NON E' LA SOLUZIONE ALL'AIDS....
^__^

3) Quanto alla controversa enciclica di Paolo VI sui metodi contraccezionali, "le prospettive della 'Humanae vitae' - afferma Benedetto XVI - restano valide, ma altra cosa è trovare strade umanamente percorribili".

- esatto!! è quello che già diceva Pio XII, la cui strada umanamente percorribile è e rimane IL METODO NATURALE....insieme alla castità ed alla morigeratezza dei costumi...
Nell'Humanae Vitae l'argomento del metodo naturale non fu infatti affrontato da Paolo VI che si occupò solo della contraccezione avanzatnte...

Senza dubbio queste parole del Papa saranno travisate....e strumentalizzate, sarebbe opportuno che anche il Papa, quando risponde in forma privata, visto il ruolo che ricopre, facesse tuttavia più attenzione per ricordarsi sempre che il Signore LO HA MANDATO IN MEZZO A LUPI VORACI....
^__^

Luisa ha detto...

I timori di fr. A.R. sono più che fondati.
Stasera tutti i TG, francesi e svizzeri, hanno fatto di questa "apertura" del Papa" uno dei loro principali titoli.
Aggiungendo che questo passo, forse, ma difficilmente, contribuirà a modificare l`immmagine reazionaria e retrograda di Benedetto XVI!
VIVA la buona informazione.

Miserere ha detto...

Incredibile come hanno travisato le parole del Papa! Tg5 e Tg2 con Tornielli... Manca solo dire che il Papa approva pure la prostituzione! :-(((

Ferrer ha detto...

Cari amici, ho letto i vostri commenti. In effetti un conto sono le interviste giornalistiche (tra l'altro bisognerebbe vedere il testo in lingua originale), altro conto è il Magistero della Chiesa. Paolo VI è stato chiarissimo su questo punto; gli anticoncezionali sono intrinsecamente perversi, pertanto il loro uso è sempre illecito, anche in caso di pericolo di morte, così come sono sempre illeciti la bestemmia, l'apostasia, l'eresia, la fornicazione, l'adulterio, la pedofilia, l'idolatria, la superstizione, eccetera eccetera. Ohimè, anche io temo che domani leggeremo titoloni del tipo “Cambia la dottrina cattolica sui preservativi”, “Il Papa affossa la Humanae vitae”, “La Chiesa dice sì agli anticoncezionali per le prostitute”, ed altri articoli falsi e infondati.

gemma ha detto...

visto il ruolo che ricopre, facesse tuttavia più attenzione..."

queste parole le ho già sentite da altri ai tempi di Ratisbona e ancora dopo il discorso del Papa sul preservativo in aereo. Al dunque, non vedo molta differenza nei toni delle critiche al Papa tra chi è fuori e chi è dentro la chiesa, francamente
Penso forse sarebbe in ogni caso meglio aspettare di leggere il libro per intero prima di dargli le bacchettate sulle manine

Vatykanista ha detto...

Perlomeno, la frase in oggetto, per quanto travisata (o forse proprio in forza di ciò) potrà rappresentare un'"esca" per molto uditorio (e potenziali acquirenti di libri) "laico". Felix culpa.

Caterina63 ha detto...

Cara gemma, il TG1 di mezzanotte ha appena dato la notizia: ".....e il Papa APRE AI PROFILATTICI"....

il pezzo STAMPATAO anche sull'OR non attende ulteriore lettura, NOI sappiamo che la frase sarà strumentalizzata, noi sappiamo che il Papa non sta aprendo ai profilattici, ma la frase è contorta e negarlo non è saggio....prepariamoci invece, come ha fatto bene Izzo, a rispondere adeguatamente....
ma resta palese che il Papa deve fare attenzione a ciò che dice, purtroppo è così, E' IN MEZZO AI LUPI e ciò che dice, anche se non è un atto magisteriale, PESA ENORMEMENTE e da stasera i progressisti cattolici si sentiranno più rafforzati...

è una realtà cara gemma, lungi da me di bacchettare il Papa, ma è mio dovere dire quando il Papa sbaglia, come uomo è fallibile e qui ha risposto da PRIVATO... ma è il Papa e le sue parole hanno sempre un peso!

Anonimo ha detto...

Certo ora bisognera' contestualizzare, filologizzare, ermeneutizzare la frase....Ma chi se ne frega, se i cattolici sono contenti! Son stato 30 anni a scontrarmi nella chiesa su queste cose: e mi hanno sempre deriso. Ora il papa si esprime. D'altronde non avevano fatto cosi' anche con Galileo? Vi diro' di piu' una volta era vietato pure il ballo liscio (ora ci sono preti che lo organizzano). Ora si dira': il papa l'aveva sempre pensato......e va bene!
saluti da Alberto2

Anonimo ha detto...

caterina:
ammesso anche che la prostituta usi il profilattico ( che per altro è in uso all'uomo) QUESTO "PUO' ESSERE UN PRIMO PASSO ALLA COMPRENSIONE CHE NON TUTTO E' PERMESSO E CHE NON SI PUO' FARE TUTTO CIO' CHE SI VUOLE
albertoII:
Scusa ma mi sono perso (se c'e') il filo logico della frase....

Anonimo ha detto...

Anch'io come l'anonimo delle 10.35 faccio una certa fatica a "rintracciare il filo logico" della "concessione alle prostitute". Se con ciò si intenda "evitare" che queste "signore" restino gravide nei rapporti "di lavoro" o ricevano o diffondano malattie pericolose, questi dettagli erano evidenti da molto tempo, ma la Chiesa, prima d'ora, ha sempre rifiutato ogni apertura perché la contraccezione era "chiusa alla vita". Ora, a me sembra, che la Chiesa ci abbia ripensato ed abbia optato per il male minore, che sintetizzato un po' brutalmente si riduce a:"meglio il preservativo, che i figli illegittimi e senza padri ufficiali; meglio il preservativo che la diffusione dell'AIDS.
Se l'approccio finale (che personalmente condivido) era questo, tanto valeva arrivarci prima, evitando anche pesanti scrupoli di coscienza in coppie matrimoniate cattoliche, che per varie ragioni, non ultime ad esempio alcune frequenti forme di infezioni batteriche, pressoché normali nelle donne, avrebbero gradito di utilizzare, per ragioni sanitarie, il profilattico.
Il percorso della Chiesa è sempre stato un po' stop and go! Il go arriva sempre "dopo", quando ormai serve poco perché superato disinvoltamente dai comportamenti delle persone, anche cattoliche.
Nella mia lontana gioventù ricordo una sorta di "scomunica" comminata alle donne che indossassero il bikini in spiaggia; ora potrebbero scomunicare mezzo mondo, anche perché il bikini sempra un reperto per educande di fronte ai tanga ed ai perizoma delle spiagge. Ricordo anche l'ossessione eclesiastica per "il ballo", considerato strumento di lascivi toccamenti sessuali; oggi viene talvolta promosso anche dai sacerdoti negli oratori.
Come la mettiamo? Al buon Dio l'ardua sentenza. I cattolici doc cercano, per quanto riescano, di ubbidere alle direttive morali della Chiesa; ma la Chiesa non raramente è "troppo dogmatica" nelle sue enunciazioni etiche. Vedasi la Humanae Vitae"; forse un po' più di realismo sui problemi del nostro tempo non guasterebbe.

gemma ha detto...

Continuo a pensare che chi usa la ragione sarà sicuramente in grado di capire il senso delle parole del Papa, senza andare oltre, chi vuol lasciarsi andare all'irrazionalità e seguire i sensazionalismi dei titoloni non si discosta molto a mio avviso da quanto accadde dopo Ratisbona. Anche allora qualcuno sulla base di una frase staccata dal contesto disse che il Papa aveva sbagliato, anche ai tempi della revoca ai lefebvriani altri dissero che il Papa sbagliava. Non sono una bambolotta acritica, ma mi fido di lui e le posizioni integrali non mi sono mai congeniali, da qualunque parte arrivino